I problemi respiratori possono essere divisi in 3 categorie: infezioni al tratto respiratorio superiore o inferiore come il raffreddore, la sinusite, la polmonite e la tubercolosi; malattie croniche ostruttive dei polmoni come asma, bronchite ed enfisema; malattie dei polmoni correlate al lavoro come, per esempio, l’asbestosi e altre malattie dei minatori.

Il tratto respiratorio superiore (i seni paranasali e facciali, il naso, la bocca e la gola) può essere sede di malattie come la sinusite e il comune raffreddore. I disordini più gravi o persistenti tendono a colpire il tratto respiratorio inferiore. L’asma e la bronchite coinvolgono la trachea e le vie aeree bronchiali dei polmoni, mentre la polmonite e l’enfisema interferiscono sulla funzione delle microscopiche sacche aeree dei polmoni chiamate alveoli.

Sintomi dei problemi respiratori

Ansimare e respirare con fatica. Tossire espettorando del catarro. Brividi e febbre. Stanchezza.
I problemi respiratori possono essere accompagnati da: respirazione e battito cardiaco rapidi; affanno; dolore al petto; leggero mal di testa; malessere generale; – sintomi di raffreddore comune; naso che cola, mal di gola e starnuti.

Rivolgetevi al medico se…

Avete un comune raffreddore oppure una tosse che dura più di 710 giorni e che non si risolve con dei prodotti da banco. Avete una sensazione di gonfiore in faccia, pressione dietro gli occhi, scolo retronasale e un cattivo odore nel naso. Questi sono i sintomi di sinusite. Avete avuto una tosse per lungo tempo ed espettorate catarro scuro oppure avete l’affanno. Questi possono essere segni di una bronchite cronica, di un enfisema o di un cancro dei polmoni. Avete una temperatura elevata, brividi, dolori al petto e tosse con catarro misto a sangue.

Questi potrebbero essere segni di polmonite o di altre gravi malattie. La vostra respirazione vi causa preoccupazioni o stress; molte malattie possono rendere difficile la respirazione.

Cause dei problemi respiratori

Le infezioni respiratorie, che possono variare da lievi ad estremamente gravi, sono causate principalmente da virus o batteri che si installano nelle vie aeree. La vostra abilità a gestire queste infezioni dipende essenzialmente da alcuni importanti fattori come l’età, la presenza o l’assenza di altre malattie sottostanti e dal fatto che voi siate fumatori oppure no. Le malattie croniche ostruttive hanno molteplici cause. L’infiammazione cronica del tessuto polmonare caratteristica dell’asma, per esempio, può essere causata da pollini, inquinanti atmosferici o esercizio fisico. La distruzione del tessuto polmonare risultante dall’enfisema è causata da un eccessivo fumo oppure da un deficit enzimatico ereditario.

Le malattie dei polmoni correlate al lavoro possono essere causate da una particolare ipersensibilità individuale alle sostanze usate sul posto di lavoro o dall’inalazione di particelle derivate da alcuni materiali come le fibre d’amianto, la polvere di carbone e la polvere delle pietre, che causa la silicosi.

Diagnosi dei problemi respiratori

I medici usano una grande varietà di test diagnostici e di tecniche per poter essere in grado di valutare i problemi del tratto respiratorio, compresi la radiografia del torace, l’ecografia dei polmoni, la TAC, l’analisi di un campione di saliva e specifici test della funzionalità polmonare. Test invasivi sono usati quando è necessaria una specifica informazione. Un’emogasanalisi arteriosa (misura i livelli di gas nel sangue arterioso) consente di definire i livelli di ossigeno e di diossido di carbonio nel sangue; una biopsia polmonare fornisce dei campioni di tessuto che possono essere esaminati al microscopio.

Terapia e cura dei problemi respiratori

Molte infezioni respiratorie generalmente si risolvono da sole in una settimana o dieci giorni. Le terapie convenzionali e alternative offrono una gamma di trattamenti per alleviare i disturbi.

Medicina convenzionale

Se avete un’infezione respiratoria batterica probabilmente il medico vi prescriverà un antibiotico appropriato. Per il raffreddore, la sinusite e la bronchite acuta potete stare meglio con il riposo a letto, bevendo grandi quantità di liquidi, con un’elevata umidità (o vapore) nell’ambiente e farmaci per la febbre o il dolore. Se fumate, smettete. Le inalazioni possono essere utili per le malattie croniche ostruttive come l’asma e l’enfisema.

Non c’è nessun trattamento efficace per le malattie polmonari correlate al lavoro come l’asbestosi e la silicosi, tranne che evitare un’ulteriore esposizione agli irritanti respiratori, compreso il fumo passivo e, se fumate, smettete.

Scelte alternative

Le terapie alternative possono essere utili per alleviare i sintomi dei problemi respiratori. Consultate un aromaterapista o un fitoterapista per dei consigli sull’uso di oli essenziali ed erbe per i massaggi o inalazioni di vapore che possano aiutare a ridurre la congestione e calmare l’infiammazione. Un esperto di medicina cinese potrebbe consigliarvi l’agopuntura, la digitopressione o varie erbe cinesi. L’omeopata potrebbe prescrivere una vasta gamma di farmaci per i problemi respiratori. Molti esperti ritengono che il sistema immunitario possa essere rafforzato e sostenuto con una buona alimentazione.

Provate dosaggi giornalieri raccomandati di vitamina A, complesso B, C ed E e i minerali come lo zinco e il selenio.